Perchè è necessario il controllo degli insetti volanti?

Se uno scarafaggio camminasse per il vostro tavolo al ristorante, lascereste il posto immediatamente, tuttavia, se una mosca andasse sul vostro piatto, probabilmente la mandereste via e continuereste a mangiare. Eppure, le mosche portano potenzialmente le stesse malattie degli scarafaggi.

Gli insetti volanti trasportano una vasta gamma di microrganismi pericolosi, inclusi E. coli, Salmonella, Klebsiella, Campylobacter e molti altri. Anche una piccola dose di uno di questi è sufficiente a causare gravi malattie. Sicuramente, la contaminazione del cibo da parte degli insetti riduce la qualità del prodotto, rendendolo invendibile.

external

Per legge, il cibo che viene venduto deve essere sano e senza contaminazioni. Le aziende sono tenute a dimostrare di aver applicato la ‘dovuta diligenza’ quindi di aver preso tutte le precauzioni contro la contaminazione da insetti volanti.

Gli insetti volanti sono estremamente mobili e non fanno alcuna distinzione tra il cibo preparato per il nostro consumo e qualsiasi altra superficie sulla quale atterrano, camminano, defecano o mangiano. Molte specie di insetti hanno abitudini particolarmente sgradevoli, e quindi rappresentano un elevato rischio di contaminazione per il nostro cibo.

external

Tenendo questo a mente, il controllo degli insetti volanti diventa più di un semplice montare una lampada UV in bella mostra. La sua efficacia, secondo il tipo e la localizzazione, ha un impatto reale sulla protezione che voi e i vostri clienti ricevete. Una scarsa qualità o un’errata collocazione della trappola può addirittura peggiorare la situazione dando un falso senso di protezione.

Tutte le apparecchiature di controllo degli insetti volanti hanno bisogno di regolare manutenzione per rimanere efficaci. Il costo iniziale può essere importante, ma bisogna anche tenere in considerazione la manutenzione e costi di gestione. Per mantenere la massima efficienza, bisogna idealmente cambiare i tubi ogni 6 mesi, o almeno ogni 12 mesi.

EnglishUSAGermanSpainFrenchDutchItalyPolandRussiaAustraliaChina